seguici anche su

Mensile Indipendente fondato e diretto da Donato D'Auria. Registrato presso il tribunale di Torino il 30 dicembre 2014 al n° 38

Euroregioni

OLOS Group con Biteg lavora per lo sviluppo dell'Eurooregione Alpina

16 ottobre 2016

OLOS Group con Biteg lavora per lo sviluppo dell’Euroregione Alpina

Torino – Dal 10 al 14 novembre 2016 si svolgerà a Canale d’Alba, presso lo splendido Castello Malabaila, la diciassettesima edizione della Borsa Internazionale del Turismo Enogastronomico, uno degli eventi più importanti del nostro Paese dedicati ai viaggi del gusto. Particolarmente appropriata per l’evento é la location scelta dagli organizzatori: Canale d’Alba é, infatti, uno dei comuni più importanti del Roero, una delle zone italiane in cui il turismo enogastronomico é più diffuso, anche grazie al riconoscimento di “Patrimonio dell’Umanità” assegnatogli dall’Unesco solo un paio d’anni fa.

Nel corso della conferenza stampa, svoltasi l’11 ottobre presso la sede della Regione Piemonte di Torino, Sviluppo Piemonte Turismo, che ha acquisito il marchio BITEG nel 2008. Ha potuto presentare al pubblico il nuovo partner privato dell’evento, OLOS Group.  Si tratta di una partnership importante, che punta a crescere in maniera esponenziale l’importanza di questo evento. In linea con questo proposito, gli organizzatori hanno deciso di invitare come Paese ospite gli Stati Uniti, uno dei mercati più importanti del Pianeta, che sarà presente con circa quaranta buyers  alla Borsa, che potranno confrontarsi con un centinaio di seller provenienti da ogni regione del nostro paese. 

Altra grande novità di questa edizione della “Borsa” é il lancio della piattaforma internazionale “Nice To Meet You”, brand che mira a creare una forte aggregazione tra compratori, fornitori, PR ed enti pubblici, con un occhio di riguardo agli Stati Uniti, mercato dove i prodotti italiani di qualità sono molto apprezzati. Inoltre, nei prossimi anni potrebbe essere firmato il TTIP, trattato internazionale che renderebbe più facile il commercio tra l’Unione Europea e gli USA. Non bisogna dimenticare, tuttavia, che questo accordo potrebbe anche far affluire sulle nostre tavole prodotti italiani contraffatti oltreoceano, che non rispecchiano le tradizioni enogastronomiche del nostro Paese. Pertanto, eventi come la Borsa di Canale sono importanti per mostrare ai compratori americani i veri prodotti italiani di qualità.

Non bisogna dimenticare che l’evento é organizzato con il contributo di altri soggetti istituzionali, tra i quali gli uffici turistici del territorio (che faranno, ovviamente, gli onori di casa ad espositori e investitori) e le Regioni Piemonte e Liguria, che per l’occasione costituiranno una sorta di “macro regione del gusto” con il Piemonte. A nostro avviso, questa decisione é giustisssima, perché la collaborazione tra istituzioni diverse non puó che portare benefici ad eventi come questo. Non bisogna dimenticare, inoltre, che proprio per questo motivo l’Unione Europea aveva progettato le “Euroregioni”, soggetti troppo spesso dimenticati ma, a nostro avviso, importanti per la riuscita di eventi di respiro internazionale come “Biteg”. Luigi M. D’Auria.