seguici anche su

Mensile Indipendente fondato e diretto da Donato D'Auria. Registrato presso il tribunale di Torino il 30 dicembre 2014 al n° 38

Unione Europea

All'Università di Torino si parla di Politica economica in Italia

10 giugno 2016

All’Università di Torino si parla di politica economica in Italia

Torino – Venerdì 10 giugno 2016, la Fondazione “Luigi Einaudi” ha organizzato un interessante convegno sulle politiche economiche e sulle trasformazioni della società italiana dagli Anni 70 ad oggi.

L’evento ha visto la presenza di importanti esperti di politica economica e di sociologia dell’Università di Torino, oltre a numerosi esperti della Cornell University, che si sono alternati nel corso delle tre sessioni di studi e dibattiti. In mattinata si é parlato di Partiti e sistema politico, in seguito il dibattito si é spostato su argomenti inerenti le crisi economiche e le trasformazioni sociali, mentre gli esperti di  politica estera, immigrazione e sicurezza hanno avuto il compito di chiudere il convegno, conclusosi intorno alle 16.30.

Non si può negare che tutti questi temi fossero particolarmente sentiti dagli appassionati di politica, data la contemporaneità del convegno con la campagna elettorale pre-amministrative. Per fortuna, il convegno non si é trasformato nella presentazione dei programmi elettorali di qualche candidato. Anzi, gli esperti si sono dimostrati imparziali nelle loro esposizioni, evidenziando pregi e difetti di tutti i protagonisti della vita politica nostrana degli ultimi quarant’anni.

Tra gli interventi più interessanti della giornata, c’é stato sicuramente quello di Fabio Arnao, grandissimo esperto dei problemi legati alla criminalità organizzata, che ha parlato delle connessioni tra corruzione, mafia e Stato. Purtroppo, il professore ha evidenziato come, negli ultimi atti, in Italia si assista ad un inasprimento di quella “crisi di legalità” che affligge da sempre il Bel Paese. Negli ultimi vent’anni, secondo Arnao, il nostro Paese é stato dominato da una élite politica incapace, se non addirittura non desiderosa, di risolvere questi problemi, sia a livello di maggioranza che di minoranza.

 Davvero interessante, nonché molto attuale, l’intervento di Sidney Tarrow, professore alla Cornell University, che si è occupato di “crisi economica e populismi in Italia”. Secondo gli esiti della sua ricerca, in Italia i momenti di grave crisi economica portano i leader politici ad assumere atteggiamenti populistici, mentre in alcuni casi nascono dei veri e propri partiti politici di indirizzo marcatamente populista. Questo, secondo Tarrow, non porta mai benefici, perché dei leader populisti sono incapaci di dare al Paese una politica economica di ampio respiro, in grado di innescare un meccanismo di ripresa molto duraturo.

In conclusione di articolo, non possiamo non far notare come il convegno abbia evidenziato troppi aspetti negativi che nessuno, tra i leader attuali, vuole migliorare. A nostro avviso, ci vorranno molti anni prima che un convegno di alto livello, come questo, torni a parlare in termini positivi del nostro Paese, soprattutto riguardo temi come legalità e corruzione. Luigi M. D’Auria

Uno dei momenti più interessanti del convegno: l’intervento del Prof. Arnao

(foto:Sebastiano Spina)