seguici anche su

Mensile Indipendente fondato e diretto da Donato D'Auria. Registrato presso il tribunale di Torino il 30 dicembre 2014 al n° 38

Brevi

Addio a Valerio Zanone, ex Sindaco di Torino

10 gennaio 2016

Addio a Valerio Zanone, ex Sindaco di Torino

Torino – A ottant’anni si é spento l’ex Sindaco di Torino Valerio Zanone, uno dei membri di spicco del Partito Liberale. Zanone, infatti, fu anche Ministro dell’Ambiente nel secondo governo di Bettino Craxi, dal 1984 al 1986, nonché Ministro della difesa dal 1987 al 1989. Nel 1990, quando i sindaci delle città erano ancora eletti dal Consiglio Comunale, fu eletto sindaco di Torino da una coalizione che rispecchiava un Pentapartito che ormai stava per scomparire.  Della sua legislatura si ricordano il travagliato processo che fece nascere il nuovo piano regolatore e il primo progetto di metro totalmente automatica. Nonostante alcuni punti di contatto, non appoggiò la giunta guidata da Castellani e, in seguito, mantenne posizioni liberali, pur appoggiando Prodi fin dal giorno della nascita dell’Ulivo.

La nostra redazione lo ricorda come lui stesso ha voluto essere ricordato, ossia come un uomo che, nonostante il passare degli anni (e delle formazioni politiche) é sempre rimasto fedele alle idee e ai principi liberali.

Al di là di ogni considerazione di carattere politico, Zanone ebbe l’umiltà di provare a guidare una città in difficoltà, nonostante avesse già rivestito incarichi ritenuti molto più prestigiosi. Come amava dire il grande Gianni Brera: “Ti sia lieve la terra, Valerio Zanone”. Luigi M. D’Auria