La Juventus Women continua la sua marcia trionfale battendo 4-0 la Res Roma

Vinovo - Sabato 7 ottobre la Juventus Women ha giocato il suo primo match casalingo in Serie A. In uno Juventus Center tutto esaurito ( cinquecento gli spettatori presenti, cui si é aggiunto qualcuno che ha seguito la partita a bordo campo), le ragazze di Rita Guarino hanno dominato la Res Roma con un 4-0 che non permette molte repliche. In attesa degli scontri contro le avversarie più accreditate per lo scudetto (Brescia, Tavagnacco e soprattutto Fiorentina), la Juventus si gode il quarto successo consecutivo fra campionato e Coppa Italia.

La Res Roma di Claudia Ceccarelli ha avuto il merito di provarci, presentandosi in campo con un atteggiamento tutt'altro che rinunciatario. Nella prima mezz'ora l'incontro é stato equilibrato, ma al 26' un errore della difesa romana ha totalmente cambiato la partita: Bendetta Glionna ha recuperato un pallone sulla trequarti avversaria e ha sbloccato il risultato con un tiro preciso che non ha lasciato scampo al portiere Pipitone. Nel secondo tempo la Juventus ha premuto con insistenza il piede sull'acceleratore, dominando una Roma sfiduciata in ogni momento di gioco. L'autogol di Fracassi al 9' minuto é stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, perchè da quel momento le bianconere non hanno più avuto alcun problema è hanno arrotondato ulteriormente il punteggio con i gol di Aurora Galli e Lisa Boattin.

A fine partita Rita Guarino é stata molto lucida nel commentare la prestazione della squadra:" A inizio partita abbiamo fatto fatica a imporre il nostro gioco, ma con il passare dei minuti siamo migliorate, dunque bene così. Vincere facilmente contro la Res Roma non era scontato, ma la predisposizione e l'esperienza delle ragazze sono state decisive. A chi dedico questa vittoria? Sicuramente al nostro staff di prim'ordine, che sta cominciando a raccogliere i frutti del lavoro svolto in settimana e in fase di preparazione estiva, e allo splendido pubblico di Vinovo". Proprio il pubblico é stato, a nostro parere, uno de fattori decisivi per il successo della Juventus. L'entusiasmo per i primi buoni risultati, infatti, ha portato molte persone a seguire il cammino di queste ragazze, riuscite nell'impresa di cominciare il loro cammino meglio della squadra maschile di Massimiliano Allegri.

A fine partita é parso soddisfatto anche Stefano Braghin, responsabile del progetto Juventus Women:"Sicuramente questo inizio di campionato é stato positivo, ma quello che ci inorgoglisce di più é l'affetto del pubblico. Il nostro sogno é quello di poter giocare le nostre partite casalinghe allo Juventus Stadium". Proprio l'impianto di gioco é, in questo momento, l'unica nota dolente della Juventus Women. Il campo "Ale&Ricky" dello Juventus Center di Vinovo si é rivelato troppo piccolo per ospitare i match della squadra di Rita Guarino. La soluzione immediata potrebbe essere l'utilizzo di un impianto più grande, come lo Stadio Ruffini di Torino, o il trasferimento immediato allo Juventus Stadium (magari con l'utilizzo di una sola tribuna), soluzione che darebbe maggiore visibilità alla squadra e a tutto il movimento italiano. Per quanto riguarda gli impegni agonistici, invece, la Juventus é attesa dalla trasferta di Empoli, occasione importante per continuare a correre in campionato. Luigi M. D'Auria

 

Il Responsabile della Juventus Women, Stefano Braghin, commenta Juventus Women-Res Roma

(Foto: Sebastiano Spina)