Con il 97,6% dei voti Sebastiano Spina unisce la Fidal Torino

Con il 97,6% dei voti Sebastiano Spina unisce la Fidal Torino

Torino - Sabato 11 febbraio 2017, presso la sala stampa dello stadio "Primo Nebiolo" di Torino si é svolta l'assemblea del Comittao Provinciale Fidal Torino, che aveva il compito di eleggere il Presidente del comitato per il quadriennio olimpico 2017-20. Dopo trentadue anni di presidenza, Piero Proglio ha salutato ufficialmente i rappresentanti delle centotrenta società della Provincia di Torino, che costituiscono il 60% di tutto il movimento piemontese.

Nessuna soropresa nella votazione, dove Sebastiano Spina si era presentato come unico candidato. Spina, apprezzato tecnico del CUS Torino (e vicepresidente del Comitato Provinciale nell'ultimo quadriennio di Presidenza Proglio), é riuscito a mettere d'accordo tutti, ottenendo ben 1800 preferenze sulle 1844 disponibili, pari al 97,6% del totale. Anche i cinque consiglieri sono stati eletti all'interno della lista presentata da Sebastiano Spina. Primo degli eletti l'esperto Salvatore Piras, che ha ottenuto 1211 preferenze, precedendo Serena Putinati, forte di 1172 preferenze, la ventiseienne Serena Rolfo, che ha raggiunto quota 1170. Decisamente più staccati gli altri, con Francesco Elifanti (578 preferenze), che ha preceduto i non eletti Matteo di Meo e Luciano Grimaldi.

Finita dunque la lunga era Proglio, inizia finalmente un nuovo progetto, che dovrebbe riportare al centro i tesserati e le attvità su pista, troppo spesso dimenticati anche dal Comitato Regionale (nonostante la presenza di un vero e proprio "stadio" dell'atletica come il Primo Nebiolo). Il comitato provinciale, dunque, dovrà tornare ad essere un organo "di servizio" dove le società potranno riunirsi almeno una volta al mese per prendere delle decisioni partecipate, aiutato il comitato a migliorare la vita di dirigenti, giudici e tesserati,

Altro grande obiettivo del Comitato é quello di ottenere dei finanziamenti in maniera meritocratica, elaborando e presentando progetti di qualità per il rilancio di tutto il settore atletica. Da questo punto di vista, sarà importante svolgere anche una funzione di regia per aiutare, dal punto di vista organizzativo e logistico, gli organizzatori delle gare sul territorio, ma anche investitori in grado di riportare in città eventi di alto livello, come un vero e proprio meeting d'atletica che aiuti il "Primo Nebiolo" a non morire a causa dello scarso utilizzo.

Non bisogna dimenticare, tuttavia, la difficile situazione del comitato regionale, rimasto orfano del Presidente Adriano Aschieris, scomparso improvvisamente pochi giorni fa. Tutte le decisioni, giustamente, saranno rinviate di alcuni giorni per permettere al comitato regionale di riorganizzarsi, supplendo almeno in maniera temporanea all'assenza del Presidente. Difficile, dunque, trovare una sede nuova per il comitato nel giro di pochi giorni, nonostante Spina, che abbiamo incontrato pochi giorni prima delle elezioni, ci ha confermato che il nuovo direttivo sta già valutando alcune soluzioni. Luigi M. D'Auria

Il nuovo Presidente Sebastiano Spina con il Presidente uscente Proglio

(Foto: Donato D'Auria)