Il Salone dell'Auto "Parco Valentino" raddoppia

Il Salone dell'Auto "Parco Valentino" raddoppia

Torino - Dopo il grande successo dell'anno scorso, l'imprenditore Andrea Levy ed il suo staff hanno deciso di rilanciare, organizzando la seconda edizione del Salone dell'auto di Torino "Parco Valentino". Pertanto, quella che l'anno scorso era stata una grande sorpresa per il pubblico torinese, si propone ora come una solida realtà, in grado di riportare a Torino una delle eccellenze che, nel passato, contraddistinguevano nel mondo il capoluogo sabaudo.

Anche quest'anno la sede dello splendido evento sarà il Parco Valentino di Torino, un tempo cornice del gran premio di Formula A della città sabauda. Come l'anno scorso, l'organizzazione utilizzerà il Castello del Valentino per le conferenze stampa e gli eventi esclusivi. Da non dimenticare, inoltre, che l'ingresso al Salone sarà gratuito per tutta la durata della manifestazione, che durerà da mercoledì 8 giugno a domenica 12, con orario di apertura dalle 10 alle 24. Viste queste premesse, non ci sembra improbabile immaginare che il numero dei visitatori raggiungerà quota 500000, obiettivo dichiarato dagli organizzatori.

Anche quest'anno, non mancheranno le grandi firme dell'automobilismo e del design mondiale. Particolarmente forte la presenza della BMW, che quest'anno compie cent'anni. Da non dimenticare anche la presenza del gruppo FCA, che ha riservato al Salone la presentazione, in anteprima mondiale, della nuova Abarth 595. Non mancheranno, inoltre, le grandi firme nel mondo delle supercar, che si ritroveranno con convegni ed eventi organizzati ad hoc.

Come nella passata edizione, il Salone "Parco Valentino" dedicherà grande attenzione al mondo dei carrozzieri e dei designer di qualità. In prima linea, ovviamente, la Pininfarina, che coglierà l'occasione per presentare al pubblico la nuova proprietà e i nuovi progetti di auto elettriche. Da segnalare, tra gli altri progetti, il debutto mondiale della nuova marca Frangivento, e gli interessanti progetti di marchi torinesi come la Cecomp di La Loggia e la Model 5, impresa sita ad Orbassano.

Insomma, in questa seconda edizione del Salone "Parco Valentino" tutti gli appassionati potranno divertirsi e apprezzare delle vere e proprie opere d'arte. Il salone sarà chiuso domenica 12 da uno splendido gran premio che, coinvolgendo auto d'epoca o edizione limitate, darà vita ad uno splendido serpentone colorato che tocchera tutti i luoghi più significativi di Torino, dal Castello del Valentino alla Reggia di Venaria. In conclusione di articolo, non possiamo far altro che fare i complimenti agli organizzatori, che hanno riportato grandi marchi dell'automobilismo di qualità a Torino. Il sogno degli appassionati, a questo punto, é quello di riavere un gran premio vero e proprio nel capoluogo sabaudo. Per esempio, si potrebbe sfruttare il vecchio circuito del Valentino per dar vita ad una gara di Formula E, dove grandi piloti si sfidano su monoposto interamente elettriche. Luigi M. D'Auria

Anche la Lancia D50 di Fangio e Ascari al Salone "Parco Valentino"

(Foto: Sebastiano Spina)